Nuovi moduli dichiarazione di inizio attività nelle sagre

Gennaio 18, 2012

Nuovi moduli dichiarazione di inizio attività nelle sagre

Con delibera della Giunta Regionale del dicembre 2011 il Piemonte ha modificato la modulistica relativa alla dichiarazione di inizio attività per servizi di eno-gastronomia in manifestazione temporanee quali sagre o feste di paese in genere.

Fra l’altro le nuove linee guida prevedono sanzioni amministrative che vanno dai 500 ai 9 mila euro in caso di inadempienze.

La più grande novità è relativa alla distinzione delle tipologie di inizio attività, tali categorie passano da tre a due, A e B, e saranno predisposti moduli per l’autocertificazione uguali in tutta la Regione.

Le caratteristiche delle due tipologie definite sono le seguenti:

  • Tipo A: distribuzione di prodotti già pronti o di semplice preparazione (zucchero filato, pop-corn, caffè …);
  • Tipo B: attività destinate alla preparazione di pasti completi che andranno consumati immediatamente dopo la cottura.

Nella Regione Piemonte, per il 2011, il SIAN (Servizio di Igiene Alimenti e Nutrizione) ha contato e registrato 815 notifiche di inizio attività legate a sagre e manifestazioni temporanee in genere, il che ha comportato 196 sopralluoghi atti a verificare la corretta applicazione del sistema HACCP.

Altro punto importante della delibera è quello legato alla formazione con un chiaro invito ai sindaci dei Comuni che ospitano sagre di fornire un adeguato corso HACCP per addetto che manipola alimenti, ruolo chiave in questo tipo di incontri.